13 detenuti immigrati hanno iniziato uno sciopero della fame –   Denunciano violenze da parte della polizia
Data: 23-10-2012 
13 detenuti immigrati provenienti dal Pakistan e dal Bangladesh hanno iniziato uno sciopero della fame per denunciare il pestaggio di tre detenuti eseguito da un poliziotto il 21 ottobre nel dipartimento di polizia del Pireo.
Secondo la denuncia il poliziotto ha portato fuori dal luogo di detenzione i due immigrati e li ha picchiati con calci e pugni, mentre obbligava un altro detenuto, anch’esso immigrato, a picchiarli.
Come viene segnalato in un comunicato del “Movimento Uniti contro il razzismo e la Minaccia Fascista” e dell’ “Unione dei Lavoratori Immigrati” si tratta della settima volta negli ultimi dodici giorni un che poliziotto picchia i detenuti durante il suo turno di guardia.
“Le condizioni di detenzione nella cella in questione superano i limiti della barbarie. Diciotto persone sono stipate in luoghi detentivi per due o tre persone. I poliziotti si rifiutano di portarle in bagno quando lo chiedono,  obbligandole ad utilizzare dentro la cella bottiglie per i loro bisogni  con un conseguente insopportabile fetore e mettendo in pericolo la loro salute”, viene sottolineato nella denuncia.