Nuovo sgombero ad Atene, questa mattina. Si tratta del più antico spazio sociale della città, il “Lelas Karagianni”, occupato da oltre 22 anni e di proprietà dell’università di Atene. 14 persone che si trovavano al suo interno sono state arrestate. 
Questo ennesimo attacco agli spazi sociali si colloca all’interno dell’operazione “tolleranza zero” lanciata il 20 dicembre con lo sgombero di Villa Amalias dal governo di Samaras. Questo spazio ha offerto per anni una risposta alla mancanza di case per studenti e precari ed è stato un punto di riferimento culturale e sociale e di costruzione di alternativa reale alle politiche fallimentari della Grecia. Oltre a un centro linguistico, a una palestra, a una cucina collettiva e a diversi spazi per workshop e laboratori per adulti e bambini, è stato da sempre un punto di riferimento organizzativo per i movimenti antiautoritari. 
Dopo lo sgombero di Real radio (all’interno dell’università ASSOE), dello squat Villa Amalias, dello spazio sociale Skaramaga ad Atene e Xanadu a Xanthi, oggi viene sferrato un nuovo attacco al movimento e al diritto al dissenso, proprio in un momento in cui la Grecia è attraversata dai continui scandali economici della sua classe dirigente, proprio quando i problemi sociali causati dalle politiche di austeriy (che lo stesso FMI ha dichiarato fallimentari) mordono la vita di milioni di persone. 
Mentre la situazione economica e sociale precipita, la priorità del governo è quella di attaccare gli spazi di dissenso, di chi non si piega, chiudendo i luoghi di autorganizzazione. Questo è un attacco diretto contro tutta la società, utile a mascherare le menzogne dei politici e a imporre tra la gente che resiste la paura e la violenza! 
Nel pomeriggio, di fronte alla questura centrale (GADA) è stato convocato un presidio di solidarietà con le persone arrestate durante l’invasione.
Libertà Somoud, da Atene
————————————————————————————————————–

Police raid Lelas Karagianni, 

Athens’ oldest anarchist squat

14.02 GMT+2 Fourteen people were arrested inside the building in total. A solidarity gathering outside has many hundreds of people; one person detained outside for shouting slogans has now been released.
13.02 GMT+2 Police are inside the building; they are arresting people who were at the rooftop, shouting slogans. There are already many people gathered around in solidarity and there is now a call for people to gather at Amerikis square.
12.30 GMT+2 Police are trying to raid Lelas Karagianni, Athens’ oldest squat. They are outside the building, trying to cut the lock.
More info as it comes.