Il festeggiamento di Yorgos Katìdis ha assunto  delle dimensioni politich: dopo la condanna di ieri di Dimar (Sinistra Democratica ,n.d.t),si è espressa anche  Alba Dorata, difendendo il giocatore…

«Il giovane calciatore nazionale dell’AEK, Yorgos Katìdis, ha segnato oggi il goal della vittoria della sua squadra. Durante i festeggiamenti per aver segnato il goal, ha salutato in modo nazionalista i tifosi della sua squadra. questo gesto ha destato scalpore tra i giornalisti che hanno cominciato a parlare di provocazioni razziste e cose del genere. Lui stesso ha spiegato di averlo fatto per eccitare la gente. Come ha detto ‘Per quanto riguarda i miei festeggiamenti, avevamo un discorso con gli altri giocatori e volevamo far alzare la gente in piedi. Perciò ho scelto questa mossa che abbiamo tutti visto da Alba Dorata’. Per la cronaca, ricordiamo che questo saluto è un saluto greco, che è stato ufficialmente adottato dallo stato nazionale di Ioannis Metaxàs, che aveva detto NO agli invasori stranieri, combattendoli sulle montagne di Pindos e in Macedonia nel 1940-1941. Esattamente così salutavano i patrioti Greci che hanno dato il proprio sangue per la Libertà della nostra Patria. Questo gesto viene usato dai Nazionalisti in tutto il mondo. Possiamo, quindi, essere d’accordo con il giovane giocatore della nazionale quando sostiene che si trattava veramente di un saluto di risveglio nazionale che eccita le masse».
Da notare che l’annuncio è stato tolto dal sito di Alba Dorata, alcune ore dopo.
Originale in greco: sport
Tradotto da atenecalling