Nuovo attacco razzista di Alba Dorata: un deputato del partito ha chiesto dai banchi del Parlamento la creazione nelle scuole di classi separate tra gli studenti greci e i figli di migranti.
Durante la discussione per la proposta di legge sulla valutazione delle Università, il deputato di Alba Dorata Artemis Mattheopoulos si è chiesto “cosa fanno i figli dei migranti nelle scuole greche” e ha proposto “la creazione di classi separate per gli studenti greci e per quelli stranieri”.
“Entriamo nelle classi e vediamo solo ragazzi stranieri, questa cosa è inaccettabile”, ha detto.

Immediata la reazione del vice Ministro dell’Educazione Theodoros Papatheodoros, che ha detto con voce severa: “Questa segregazione, signori, è fascista!”.

Il presidente della Commissione Parlamentare degli Affari Educativi, Yorgos Kalantzis, ha ricordato ai deputati albadorati il detto di Isocrates: “greci sono quelli che hanno avuto l’educazione greca”.

Quest’affermazione ha fatto infuriare Mattheopoulos, che ha risposto a sua volta con un altro detto di Isocrates “rendete schiavi gli stranieri” ed è uscito dall’aula.
La deputata di Dimar (Sinistra Democratica) Maria Repousi ha chiesto ai deputati di Alba Dorata “di leggere le proposte di legge, invece di venire in Parlamento solo per fare la figura dei patrioti”.
“La democrazia ha delle regole, se non vi piacciono andate a vivere nella giungla. Ma non portatela in Parlamento”, ha aggiunto.

di Aggeliki Karageorgou

Originale in greco: tanea
Tradotto da atenecalling