Il sito “Solidarietà per tutti”, che ormai da qualche mese si propone come centro di coordinamento online delle varie inziative locali, ha raccolto oltre 2.500 iniziative di solidarietà, che vanno dalle azioni per la salute i mercati senza intermediari. “É significativo il fatto che dei 30 ambulatori-farmacie solidali che ci sono neel’Attica, 15 sono stati aperti dopo Settembre e oggi se ne stanno già preparando altri 10” ha detto Christos Ghiovanòpoulos in rappresentanza di tutto lo staff, durante la presentazione del suo nuovo sito, dimostrando che il fenomeno è ancora in forte crescita.
 In una prima fase “Solidarietà per tutti” ha creato un registro suddiviso in sette settori che comprendono le iniziative che vanno dalla salute al cibo, fino al mercato senza intermediari. “Il nostro obiettivo non è quello di direzionare, ma di agevolare la comunicazione decentrata ed il coordinamento tra le varie strutture”. Nella nuova pagina web si possono cercare le iniziative in base all’argomento o ricorrendo a una mappa interattiva, si possono anche ottenere informazioni fondamentali e aiuto legale per la creazione di una nuova iniziativa, o partecipare ai forum e scambiare idee e conoscenze.
 “Le strutture che vengono ospitate nella piattaforma sono aperte e lo stesso vale anche per la piattaforma” ha detto Christos Barkas durante la presentazione della pagina web. “Al contrario delle iniziative di beneficenza o statali contro la povertà e la disoccupazione, quelle che ospitiamo non pongono limiti e non escludono nessuno. Si rivolgono a greci e migranti, non chiedono dichiarazioni del reddito o bollette e sono aperte a tutti. A nostro avviso, la solidarietà introduce un nuovo esempio di creazione di rapporti sociali, non risponde semplicemente a bisogni immediati” ha spiegato Christos Ghiovanòpoulos. 
Questi principi hanno influito anche sulla progettazione del sito, strutturato come un social network, proprio per agevolare la creazione di contenuti da parte degli stessi interessati. Affinché possa funzionare il decentramento, è necessario che coloro che sono coinvolti siano d’accordo con alcuni principi fondamentali. Sabato scorso il coordinamento del mercato senza intermediari dell’Attica ha scritto un testo di buone pratiche, seguendo l’esempio un incontro simile delle iniziative di Salonicco, e lo stesso avverrà anche il 23 di Marzo quando si terrà l’incontro del coordinamento nazionale di queste iniziative. 
Il sito web solidarity4all.gr sta sviluppando anche un’applicazione per  smartphones e per i social media, nonché un deposito digitale di registrazione dei farmaci, che potranno essere distribuiti alle farmacie solidali in base ai bisogni. Vale la pena sottolineare che pagine web con simili iniziative sono anche organi 2.0 dell’Università di Atene e human Grid di TED-X Athens, ma solo solidarity4all.gr ha un helpdesk ed è direttamente coinvolto nell’autorganizzazione dell’economia sociale. 
Matteos Tsimitakis
Oritginale in greco: efsyn
Tradotto da atenecalling