st1:*{behavior:url(#ieooui) }
/* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:”Tabella normale”; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-parent:””; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:”Times New Roman”; mso-ansi-language:#0400; mso-fareast-language:#0400; mso-bidi-language:#0400;}

Il Centro Operaio di Zante (anche Zacinto, n.d.t.), l’Associazione dei Lavoratori Alberghieri e dei Lavoratori del Turismo, l’Associazione dei Lavoratori Dipendenti del Settore Privato e l’Associazione degli Operai Edili di Zante colgono l’occasione della visita di un parlamentare di Alba Dorata, prevista per sabato 6 aprile, e dell’intenzione del partito nazista di distribuire cibo e vestiti «solo ai disoccupati greci» per dichiarare che Alba Dorata non è gradita sull’isola.
Comunicati del Centro Operaio e delle Associazioni dell’isola
Nel suo comunicato il Centro Operaio di Zante riporta:
«Il Consiglio Amministrativo del Centro Operaio di Zante coglie l’occasione del comizio di sabato del parlamentare di Alba Dorata per denunciare alla comunità dell’isola i nazifascisti di Alba Dorata.
Che nessun parlamentare di Alba Dorata venga nella nostra isola.
I seguaci di Hitler, di Metaxàs, di Papadòpulos sono indesiderati.
Che nessuno accetti l’elemosina dei servi degli armatori e degli industriali.
Il nostro popolo non chiede elemosine, lotta per rivendicare ciò che gli appartiene. I lavoratori producono la ricchezza e sono i soli che hanno il diritto di goderne.
Alba Dorata è la longa manus della classe dominante. Oggi picchiano i migranti e per il futuro si preparano ad affrontare il movimento popolare operaio e le lotte che ci saranno contro le politiche dell’UE e del governo tripartito del nostro paese contro il lavoro e contro i popoli».
L’Associazione dei Lavoratori Alberghieri e dei Lavoratori del Turismo dichiara:
«Credono che con le elemosine (cibo e vestiti) potranno approfittarsi dell’indignazione della povera gente sfruttata fino alla morte dal sistema capitalistico.
I lavoratori non chiedono elemosine. Lottano con le organizzazioni di classe e rivendicano la ricchezza che producono. Lottano perché non vi sia più sfruttamento dell’uomo sull’uomo, per il potere popolare che controlleranno loro stessi, e non i monopoli con i loro rappresentanti, i partiti borghesi e i nazisti.
I nazisti sono la longa manus del capitale, dei capitalisti.
Isolateli, come fanno ovunque in tutta la Grecia. Il loro scopo è terrorizzare il movimento operaio perché non possa rialzare la testa e porre fine al suo sfruttamento».
«Che nessuno accetti nemmeno una goccia d’acqua dagli eredi ideologici e politici di Hitler e dei collaborazionisti!», dichiara l’Associazione dei Lavoratori Dipendenti del Settore Privato, sottolineando: «I lavoratori, le classi povere, non hanno bisogno di altri profittatori, ma di un’azione di massa contro questo sistema che li sfrutta e che dà ogni cosa a coloro che esso stesso serve (armatori, grandi commercianti, grandi albergatori).
Alba Dorata è un’arma del sistema, lo dimostrano le loro idee sul lavoratore modello (servile, con una paga giornaliera di 18 euro), sui porti, sulle ricchezze minerarie, ecc.
Sconfiggere il fascismo è compito del movimento popolare dei lavoratori. Quanto più si rafforzerà il movimento, il suo orientamento di classe, tanto più saranno isolati i fascisti. Già in centinaia di paesi, ovunque apparsi, il popolo li ha cacciati. Sarà il popolo a dargli una lezione, la storia lo ha dimostrato».
L’Associazione dei Lavoratori Edili di Zante dichiara:
«I tentacoli del neonazismo si protendono nella nostra nazione grazie ad Alba Dorata, secondo cui la salvezza della patria arriverà con la scomparsa dei migranti.
Alba Dorata, che inneggia ai dittatori Metaxàs, Papadòpulos e al responsabile della scomparsa di migliaia di persone, Hitler.
Arrivano sulla nostra isola con la scusa della resistenza prendendosela esclusivamente con i migranti, mentre nel contempo sono un baluardo del capitalismo e sostengono direttamente gli armatori e gli industriali.
L’Associazione dei Lavoratori Edili di Zante condanna i fascisti di Alba Dorata e li dichiara indesiderati sull’isola».
Fonte: kar
Traduzione di Atene Calling