<!–[if !mso]>st1:*{behavior:url(#ieooui) } <![endif]–>

Tasos Stafylìdis, 41 anni, tornava a casa di sera, durante le sue ferie ateniesi, quando, insieme al suo amico, è stato aggredito da tre persone incappucciate.
“Hanno urlato ‘Froci di merda!’ e poi hanno cominciato a prenderci a calci e pugni”, dice Tasos Stafylìdis.
Tasos, attore ed ex deputato del parlamento svedese, era andato in Grecia insieme ad un suo amico, durante la Pasqua cattolica. Una sera, mentre tornavano a casa loro sono stati aggrediti da tre uomini incappucciati e vestiti di nero.
“Il nostro primo pensiero era stato che ci volessero derubare”, dice Tasos. Ma non si trattava di una rapina. “Hanno urlato froci di merda in greco e poi hanno cominciato a darci pugni e calci. Credo ci abbiano seguito”.
I tre uomini che hanno agreddito Tasos e il suo amico li hanno presi a calci su tutto il corpo e sulla testa. Dopodiché se ne sono andati senza prendere niente. Dopo alcuni giorni Tasos Stafylidis si è reso conto di essere stato vittima di un attacco sessista e che gli aggressori devono averli seguiti.
“Non avrebbero potuto sapere che siamo gay, se non ci avessero seguiti in piazza, guardandoci parlare e ridere”.
Dall’inizio della crisi un’ondata di estremismo di destra ha colpito tutta la Grecia. Il partito neonazista Alba Dorata, che minaccia apertamente i migranti e gli omosessuali, è ormai presente in Parlamento.
Ondata di estremismo di destra
Tasos Stafylidis non visitava la Grecia da sette anni e le differenze nel paese gli sono apparse chiare ancor prima dell’aggressione.
“Queste cose accadono quando la prosperità di una società sta crollando. La crisi rende le persone inclini a retoriche e sentimenti del genere”.
Dato che Tasos Stafylìdis è un attivista e lotta per i diritti di genere da tutta la vita è abituato a ricevere minacce. Ma, vedendo i cambiamenti in Europa, è sempre più preoccupato.
“Il razzismo e la xenofobia in Europa e in Svezia sono molto peggio di quanto pensassi” dice Tasos Stafylidis.
tasos 01
Alcune cose su Tasos Stafylidis
Ha 41 anni, è nato in Svezia, vive tra Stoccolma e Goteborg, lavora come attore, scrittore e responsabile per il Festival Culturale di Goteborg e per il Festival LGBTQ West Pride. È  stato il primo parlamentare che si è dichiarato apertamente gay, eletto nel Parlamento svedese (1998-2006) con il partito svedese di sinistra.
 
Pubblicato originariamente su: Aftonbladet
Tratto da: 10percent
Traduzione di Atene Calling
Segui Atene Calling su facebook e twitter