acropolis
Pubblicamente promuovono attività innocue come le escursioni in montagna, le calçotades (tradizione catalana che riguarda la grigliata in campagna dei calçots, una specie di cipolle verdi), e attività culturali. In privato però i giovani che danno una spinta all’estrema destra catalana con la Casal Tramuntana* o attraverso alcune organizzazioni, come i giovani di PxC** (Platforma per Catalunya, partito di estrema destra della Catalogna), si vantano di essere stati in Grecia, di aver visitato la sede di Alba Dorata e di aver incontrato il leader dell’organizzazione neonazista Nikòlaos Michaloliakos. Michaloliakos ha sicuramente incontrato almeno  Sergio Concepción, ex candidato di PxC e membro molto attivo dei giovani del partito. L’incontro è avvenuto nel gennaio scorso durante un viaggio ad Atene di Concepción,  accompagnato da altre quattro persone, tra cui anche i leader di Casal Tramuntana, Alberto Sanchez e Alejandro Fernandez. E’ il secondo contatto dell’estrema destra catalana con l’organizzazione greca che ha allarmato l’Europa con la conquista di 18 seggi nel Parlamento Greco durante le ultime elezioni e con l’adozione di un linguaggio non solo populista ma apertamente neonazista. PcX rassicura che non era stata informata del viaggio dei suoi membri.
Questa missione viene però confermata dalle foto pubblicate sui profili personali di Facebook tra il 25 e il 28 gennaio, alle quali ha avuto accesso il giornale “La Directa”. Le immagini ritraggono i fondatori di Casal Tramuntana ad Atene: Alberto Sanchez, uno dei due consiglieri comunali di PxC all’Hospitalet, la città più grande in cui questo partito politico viene rappresentato, e Alejandro Fernandez, ex leader di MSR*** e leader attuale del PxC. Erano assieme a Sergio Concepción, Cristian Amaya (membro dei giovani di PxC Girona) e  un’altra persona. Concepción, noto anche come “Conce”, aveva partecipato ai raduni delle brigate Blanquiazules, una frazione degli ultras dell’Español, dove ha incontrato l’attuale leader dei giovani di PxC, Carlos Oliva. Nel 2011 fu il primo sostituto nella lista per il Senato Catalano, presentato da PxC a Lleida ed era sesto nella lista della zona di Salt. Attualmente, Conce è tra i volti più noti dei giovani di PxC a Girona. Lo scorso gennaio, lui insieme a Amaya, Sanchez, Fernandez ed un’altra persona sono stati fotografati in uno dei posti più noti ad Atene.
“Persone eccezionali” commentano sui neonazisti
Il viaggio però non era a soli fini turistici. Almeno quattro persone, come risulta dalle foto, hanno visitato la sede di Alba Dorata. Cristian Amaya è stato fotografato con il logo del partito, che assomiglia alla svastica nazista. Sergio Concepción ha fatto una foto con Nikòlaos Michaloliakos, il politico che ha adottato un atteggiamento da leader fascista e che ha il pieno controllo del partito. Questo partito ha fatto notizia durante questo weekend, perché, secondo l’agenzia Europa Press, ha proposto il ripristino della pena di morte in Grecia per gli stranieri che hanno commesso crimini atroci. “Persone eccezionali!” è stato il commento dell’ex candidato di PxC Sergio Concepción sui neonazisti greci, quando ha scaricato su Facebook la sua foto insieme a Michaloliakos. I compagni di Concepción e di Amaya, Sánchez e Fernández, non compaiono nelle foto della sua visita alla sede di Alba Dorata.
Questo è il contatto più importante che ha avuto luogo tra l’estrema destra iberica e Alba Dorata, partito diverso da quelli dell’estrema destra populista dell’europa post-industriale – rappresentata da partiti come il Fronte Nazionale francese o PxC, perché il suo linguaggio e le sue attività palesemente neonaziste non vengono mascherate.
Il precedente contatto degli estremisti iberici e dei neonazisti greci ebbe luogo in un albergo di Madrid il 18 Novembre, quando il responsabile per i rapporti internazionali del partito greco aveva partecipato alle “Riunioni di dissenso” organizzate da un’organizzazione simile al MSR. In quel caso, il neonazista greco si era seduto insieme al capo di questo gruppo, Juan Antonio Llopart, come risulta anche da una foto pubblicata su “La Directa”. Prima e dopo l’incontro, giravano voci circa la presentazione di una filiale spagnola di Alba Dorata e sui social media era apparso un piccolo gruppo chiamato “Nuova Alba”, guidata da un imprenditore andalusiano, ma nella lista ufficiale dei partiti di Spagna non è stato registrato alcun partito con questo nome.
La PxC sostiene che non ha la minima idea di cosa facciano i suoi candidati
La PxC  ancora una volta, come in altri casi simili, non ha confermato le attività dei suoi ex candidati, anche di quelli eletti. “Non ne avevo idea” ha dichiarato il segretario dell’organizzazione politica, David Parada, interrogato  sul viaggio in Grecia di uno dei due consiglieri comunali di PxC della seconda città più grande di Catalonia, L’Hospitalet, e di un ex candidato a Girona per il Senato ed il Comune di Salt, ma anche sulla visita del secondo al capo di Alba Dorata. “Non eravamo al corrente di questo viaggio” ha insistito Parda. “Non è questo il mio stile” ha aggiunto, ma non impedirebbe una visita alla sede di Alba Dorata “se si trattasse di capire cosa fanno laggiù”.
tradotto/ curato da: @mpatman@krotkie
* Casal Tramuntana: uno spazio nella zona di Clot a Barcelona, dove anche se non chiariscono chi sono e a cosa mirano, hanno palesi sfumature fasciste. Ci sono state molte manifestazioni antifasciste per la chiusura dello spazio. Più informazioni in catalano dal giornale la Directa:http://www.setmanaridirecta.info/tag/casal-tramuntana

** Nelle elezioni del 2012, ha ottenuto il 1,66% nel parlamento catalano, senza effettuare alcuna campagna elettorale;  nelle elezioni del 2010 ha vuto il 2,4% e per pochi voti è rimasto fuori dal parlamento catalano. In entrambi i casi, il loro slogan era “Prima, quelli di casa” usando una retorica contro gli stranieri ed in particolare contro i musulmani. Molta impressione avevano suscitato anche gli spot televisivi creati per le elezioni comunali del 2011http://www.youtube.com/watch?v=BKr9yxDDqr0
***MSR: Movimiento Social Republicano – Movimento Social Repubblicano: Un’organizzazione spagnola nazionalista di estrema destra che è in contatto con quasi tutti i partiti nazionalisti dell’Europa, come il Fronte Nazionale di Le Pen in Francia, il Jobbik – il movimento per un’Ungheria migliore che ha ottenuto il 16,67% durante il primo giro delle elezioni del 2010 in Ungheria ed il British National Party (Partito Nazionale Britannico) in Gran Bretagna.
Il seguente articolo è stato pubblicato sul giornale catalano “la Directa”. Qui potete leggerlo in catalano.
Annunci