537456_517786248284492_510232974_n
Venti lavoratori stranieri sono stati trasportati in ospedale per le ferite riportate dopo una sparatoria avvenuta in seguito a una lite con il loro datore di lavoro perché chiedevano di essere pagati. 
Nessuno dei feriti sarebbe in pericolo di vita. I mezzi di informazione locali parlano di trenta feriti. 
Secondo la polizia circa duecento stranieri provenienti dal Bangladesh, lavoratori in una azienda agricola di proprietà di un greco, si sono scontrati con tre greci, rappresentanti del datore di lavoro, dopo aver chiesto la paga di sei mesi di lavoro. 
Uno dei tre greci ha sparato contro gli stranieri con un’arma da caccia, ferendone leggermente venti. 
Quando i lavoratori hanno chiesto i soldi c’è stato un piccolo scontro e sono iniziati gli spari, che hanno provocato il ferimento di alcuni migranti. La polizia sta cercando i responsabili, mentre le condizioni delle vittime non sarebbero gravi. 
 
Traduzione di Atene Calling
————————————————————————————————————————————-

Manager opens fire against workers

This evening, in Manolada near Patra in Greece,  while 200 workers in an agricultural venture demanded their salaries to be paid, one of the three representatives of their employer whom they were negotiating with opened fire against them, injuring 20-30 according to reports. The owner of the business has been arrested. The police are still searching for the managers that shot the labourers. According to the same reports, at least 6 of the injured are in critical condition.

The farms in Manolada mainly produce strawberries. The workers employed in these farms, under slavery-like working conditions, are immigrants, mostly from Bangladesh. There have been several cases in the past where different kinds of mistreat or even raw violence  has been used against the workers.
N.
Published on: crisismirror