untitled
Dopo i tossicodipendenti, la famosa operazione “Thetis” della Polizia Greca sembra coinvolgere anche i senzatetto di Atene.
In un articolo del giornale “Ef.Syn” (il giornale dei redattori – versione cartacea) vengono riportate testimonianze sul fenomeno che sembra aver avuto inizio la settimana scorsa.
Secondo testimonianze e denunce, i senzatetto stanno venendo trasferiti in massa dal centro di Atene al centro di detenzione di Amygdaleza o in caserme di polizia, lontane decine di chilometri.
Là sono detenuti per ore per la verifica delle loro generalità; successivamente vengono lasciati ritornare in centro a piedi.
“Controllano quotidianamente le loro carte d’identità, li radunano, li mettono sui blindati della polizia e li trasferiscono ad Amygdaleza o nelle caserme di Vari, Ellinikò, Oropos, Lamìa” dice un senzatetto.
“Portano i ragazzi là e poi li fanno tornare a piedi. Ma come possono a tornare a mezzanotte da lì, poveracci?” si domanda un altro.
Traduzione di Atene Calling