428321_1

Oggi, 16 settembre, è iniziato lo sciopero degli insegnanti delle scuole contro gli ennesimi tagli al mondo della formazione, le migliaia di licenziamenti e la chiusura di moltissimi istituti. Nella giornata odierna si registra una media di adesione allo sciopero di oltre il 90%. In tutto il paese ci sono state grandi manifestazioni di piazza, soprattutto ad Atene (circa 30.000 persone) e Salonicco (oltre 7.000). Anche le università sono in mobilitazione. Alcune hanno sospeso le attività, in altre il personale amministrativo è sceso in sciopero.

Atene 14.9.13

Il Consiglio Amministrativo della OLME [Federazione dei Professori di Insegnamento Secondario, n.d.t.] ha deciso la creazione di una cassa di sostegno agli scioperanti.

Al fondo contribuirà in modo centrale la OLME con una grande somma presa dal Fondo di Solidarietà.

Saranno stampate dei moduli da 1, 2 e 5 euro per il sostegno economico della lotta dei professori. I moduli verranno distribuiti attraverso i consigli amministrativi delle Unioni. Chiunque desideri sostenere economicamente la nostra lotta, può effettuare direttamente dei versamenti al c/c 114-00-2002-005457 di Alpha Bank.

La gestione dei soldi sarà affidata direttamente al consiglio amministrativo e alla commissione di controllo della Federazione dei Professori di Insegnamento Secondario, attraverso le loro Unioni (ELME). Il sostegno economico riguarderà i colleghi scioperanti che, col procedere dello sciopero, si troveranno in una situazione economica difficile.

 Invitiamo i Consigli Amministrativi delle Unioni a rivolgersi ai cittadini e ai lavoratori e alle istituzioni regionali per chiedere il sostegno economico della lotta.

L’appello per un sostegno economico dello sciopero viene rivolta dal Consiglio Amministrativo della OLME a tutte le organizzazioni sindacali del settore pubblico e privato e alle organizzazioni degli insegnanti di tutto il mondo.

ΤΗΛ: 210 32 30 073 – 32 21 255

FAX: 210 33 11 338

www.olme.gr

olme@otenet.gr

Fonte: alphavita

Traduzione di Atene Calling

Vedi anche:

S come Sciopero

La Federazione dei Professori di Insegnamento Secondario scrive agli studenti