antarsia_logo_0_0

 

 

ANTARSYA denuncia il tentativo di omicidio contro Christos Panaghiotòpoulos, presidente dell’Associazione dei Lavoratori del Comune di Vyrona, membro dell’Amministrazione del POE – OTA e noto militante di ANTARSYA, avvenuto venerdì 20-0-2013 alle 18 a via Cipro, a Vyrona.

Un individuo le cui generalità sono note alla polizia ha fermato la sua moto e si è diretto contro Christos Panaghiotòpoulos, lo ha minacciato con la frase “ti uccido, ti accoltello” ed estraendo un oggetto dalla tasca lo ha inseguito, dileguandosi quando sono arrivati alcuni passanti.

L’individuo in questione terrorizza la famiglia del sindacalista da martedì scorso. Grandi interrogativi li genera il comportamento dei poliziotti del commissariato di Vyrona in cui è stato condotto l’autore del gesto dopo una chiamata alla polizia martedì sera, ma dove anziché essere trattenuto per l’interrogatorio, è scomparso, in presenza dei poliziotti che lo accompagnavano.

Il grande interrogativo è se quest’azione terroristica, accaduta contemporaneamente ad altri simili atti come quello avvenuto a Dafni, si inserisce in un piano più generale di terrorismo nei confronti di lavoratori, sindacalisti e persone di sinistra, parte del quale è l’aggressione contro i lavoratori del PAME a Pérama e Fyssa. In ogni caso l’unica strada da percorrere oggi è la lotta collettiva per sradicare il fascismo da ogni quartiere e per rovesciare la politica barbarica dei memoranda, dell’impoverimento e dello stato di polizia.

Fonte: left.gr

Traduzione di Atene Calling