BpzszHHIIAA-oPZ-600x330

11/6/2014

Gli uomini di Nikos Dèndias [ex ministro degli interni, n.d.t.] hanno scelto Il giorno peggiore per lo stato di diritto nella storia della Grecia, dopo la caduta della dittatura, per fare satira sui richiedenti asilo nel nostro paese.

Durante la cerimonia del “passaggio di consegne” del ministro degli interni, il ministro uscente ha ricevuto per ricordo una scheda da richiedente asilo con i suoi dati.

Lo stesso giorno, per la prima volta nella storia dell’UE, il Belgio concedeva l’asilo politico a un rifugiato riconoscendo che lo stato greco non solo non era in grado di proteggerlo delle aggressioni di Alba Dorata ma era anch’esso responsabile di violenze contro di lui.

https://www.youtube.com/watch?v=FpSNBDaJRPw

La denuncia ai mezzi di informazione delle aggressioni subite da Mamadu Ba da parte di Alba Dorata e della Polizia Greca lo ha reso un bersaglio sia per lo stato che il parastato.

La notizia sta facendo il giro del mondo nelle ultime 24ore attraverso Euronews, ma viene taciuta dai principali mezzi di informazione in Grecia – giornalisti come quelli di Mega che sostenevano che i profughi portassero i loro figli ad annegare.

La decisione del Belgio di offrire asilo politico a un cittadino che aveva già ottenuto l’asilo politico in un altro paese europeo è la più significativa messa in discussione dello stato di diritto in Grecia dal periodo in cui il Consiglio d’Europa ha espulso il nostro paese negli anni della dittatura dei colonnelli.

Ora che i pupilli del dittatore Papadòpoulos come Makis Voridis [attuale ministro della salute, n.d.t.] diventano ministri, i membri del ministero dell’ordine pubblico hanno deciso di far satira sui richiedenti asilo politico.

Si tratta dello stesso documento che chiedevano le donne e i bambini che sono annegati a Farmakonisi, quando la guardia costiera greca ha deciso di respingerli in Turchia, nonostante le loro preghiere di aiuto visto che la barca stava affondando.

Si tratta dello stesso documento che avrebbe salvato le vite di coloro che fuggivano dai campi di battaglia in Siria e in Afghanistan – che Venizelos voleva bombardare.

Alla fine Dendias il documento l’ha ottenuto.

Fonte: info-war.gr

Traduzione di AteneCalling.org